Assistente virtuale per scelta

21 Mag 2020 | Assistenza Virtuale

Come si diventa Assistente Virtuale?

In questo primo post del mio blog non voglio annoiarti con l’ennesima spiegazione di cosa sia un’Assistente Virtuale.
Se non lo sai, leggilo qui. È una delle spiegazioni più dettagliate.

Quello che voglio raccontarti è come io sono diventata Assistente Virtuale.

Credo che ognuno abbia il suo percorso che lo ha portato a essere quello che è ora, ma la maggior parte degli Assistenti Virtuali sono ex dipendenti per lo più del settore amministrativo, scappati da un tiranno che gli faceva da padrone! Per dirla in modo grossolano. 😁

Ecco, io non sono uno di quei casi.

Se fai una ricerca su Google puoi trovare mille storie diverse sul come si diventa Assistente Virtuale, ma io sono dell’idea che ognuno faccia le proprie esperienze e abbia le proprie capacità, quindi offre i servizi per cui è più portato. Ovviamente, nulla toglie che tu possa formarti su un servizio specifico e spiccare in quello.

Ad ogni modo, ogni Assistente Virtuale ha la sua storia.

Questa è la mia storia…

Quando ho deciso di fare l’Assistente Virtuale ero in un periodo difficile della mia vita, uno di quelli dove ti devi rimboccare le maniche e ricominciare da zero.

Avevo da poco avuto un brutto scontro con la realtà della vita, avevo appena capito il suo valore, e quindi ero ostinata a volerla vivere a pieno, facendo quello che mi piace davvero.

Mi sono documentata, ho seguito dei corsi di formazione e in alcuni casi mi sono solo aggiornata sui servizi che volevo offrire.

Poi, mi sono buttata.
Ho deciso di farlo, in fondo dovevo in ogni caso ripartire da zero. Perché non farlo come si deve?

Ho sempre avuto una tendenza a voler aiutare gli altri. Ho sempre messo al primo posto i problemi degli altri e poi i miei. Spesso mi sono sentita dire da chi mi conosce:

“Devi pensare di più a te stessa per poter essere felice!!”

Tuttavia, testarda come sono, ogni volta che dedicavo del tempo a me stessa, il mio istinto prendeva il sopravvento. Non potevo fare nulla per me stessa se prima non avessi risolto i problemi di chi mi circondava.

Allora ho capito che avevo 2 opzioni: pensare solo a me stessa e sentire quel senso di insoddisfazione per il resto della mia vita oppure diventare una supereroina. 😁

Così ho deciso di diventare una super eroina!! 🦸

Quello che davvero mi rendeva felice era aiutare gli altri.
Non sono mai riuscita a porre un limite tra ciò che faccio per me e ciò che faccio per un mio cliente.
Se lavoro su un progetto, ci lavoro come se fosse mio.
Metto lo stesso impegno che ci metterei se fosse mio, forse anche di più.

Non so se questo sia un difetto o una qualità, ma questa è quella che sono e chi ha avuto modo di conoscermi in campo lavorativo sa che può andare sul sicuro affidandosi a me.

Qualche mia caratteristica

Amo i dettagli, amo dare importanza alle piccole cose. Sia nel lavoro che nella vita privata.
Non amo prendere tutto troppo sul serio.
Sono professionale, ma allo stesso tempo restare umana è la mia priorità.

Lavoro solitamente con donne professioniste e mamme, imprenditrici e freelance che si sono fatte da sole. Donne con la D maiuscola, collaborative e umane.
Per questo spesso con le mie clienti si instaura un bel rapporto, professionale e amichevole. Quel giusto mix necessario.

Da quando svolgo il mio lavoro di Assistente Virtuale sento che posso aiutare molte persone come me, e farlo mi rende felice, ma rende soprattutto libere loro.
Libere di svolgere l’attività che più amano, quella per cui hanno lottato e per cui lottano ogni giorno.

Come posso aiutarti

Sono un’Assistente Virtuale perfettamente in grado di restituirti la libertà di essere la professionista che hai sempre desiderato essere, liberandoti dai compiti secondari che ti rubano tanto tempo, ma ti aiutano a far crescere il tuo business.

Sono anch’io una mamma e so cosa vuol dire doversi dividere tra il lavoro e la famiglia.
Spesso il lavoro da freelance tende a rivelarsi più impegnativo di un lavoro come dipendente, dal punto di vista delle ore lavorate.

Parti dicendo che finalmente puoi gestirti tu le ore di lavoro, che sarai più presente per la tua famiglia, e invece, proprio perché il lavoro che hai intrapreso è quello che ami da sempre, gli dedichi più ore del previsto: mentre mangi, di notte, alle ore più assurde.

Niente di più sbagliato.
Dedica le giuste ore al tuo lavoro e impara a delegare ciò che non rientra tra le attività principali del tuo business. Avrai più tempo per mettere in pratica la tua creatività e per stare con la tua famiglia.

Se vuoi sapere come posso aiutarti, vai alla pagina dei miei servizi, e se non trovi quello di cui hai bisogno, contattami senza impegno e ne parleremo insieme! 😉

Elsa Tortorella

Elsa Tortorella

Assistente virtuale

Aiuto i freelance e i piccoli imprenditori a riprendersi il tempo per la loro attività principale, liberandoli dal fardello di quelle operazioni necessarie ma impegnative, di cui un business ha bisogno.

Mi occupo della programmazione di blog, newsletter e social network. Offro un servizio di correzione e traduzione testi di vario genere. Creo, invio e archivio i documenti contabili della tua attività, volendo in condivisione con il commercialista di fiducia.

Per info o preventivi personalizzati

Scrivimi qui